Euro 2024 Italia vs Croazia

Euro 2024, l’Italia non può più sbagliare contro la Croazia

Spalletti gioca con due risultati su tre per la qualificazione: proposto a 1,36 l’X2

Dimenticare la brutta prestazione con la Spagna e puntare dritto agli ottavi di finale di Euro 2024 nella prossima partita dell’Italia contro la Croazia.

Non c’è altra strada per l’Italia di Luciano Spalletti, che, abbandonate le velleità di primato, lunedì sera alle ore 21 gioca con due risultati su tre contro la Croazia per centrare il secondo posto del Gruppo B.

Non sarà scontato per gli Azzurri, contro un avversario battuto solo una volta – addirittura nel 1942 – reduce dalla semifinale dell’ultimo mondiale ma capace di conquistare un solo punto nelle prime due uscite in Germania.

Le quote

Su Goralbet, avanti il ritorno al successo dell’Italia, offerto a 2,45, mentre pareggio e vittoria croata si giocano a 3,10.

A bassa quota, 1,36, la doppia chance «X2», che regalerebbe il passaggio del turno a Donnarumma e compagni.

Occhio all’under 2.5, uscito nelle ultime quattro sfide dirette e ancora in pole, a 1,80, sul terzo Over 2.5 nella manifestazione per la Croazia, dato a 1,90.

L’unico precedente nella fase finale di un Europeo risale al 2012, match terminato 1-1, come i successivi due giocati poi dalle due nazionali: il quarto 1-1 di fila è in pole a 6, seguito dallo 0-1 italiano visto a 7,50, mentre è fissato a 10 il 2-1.

I marcatori

Per gli esperti di Goralbet sarà una partita che potrà sbloccarsi fin da subito: avanti a 2,90 il primo gol del match entro il minuto 15, occhio invece a una rete nei minuti di recupero della ripresa fissata a 4,75.

Luciano Spalletti chiede un apporto in zona gol ai propri uomini di attacco, ancora a segno dopo i primi 180’ di Euro2024: si gioca a 3,60 la rete di Gianluca Scamacca, Giacomo Raspadori e Mateo Retegui, seguiti a 4,50 da Federico Chiesa, mentre per la Croazia occhio a due vecchie conoscenze del calcio italiano come Bruno Petkovic e Ante Budimir, offerte a 3,70 come Andrej Kramaric, a segno contro l’Albania.

Non c’è dubbio che la pressione sia alta per gli Azzurri, i quali devono dimenticare in fretta la sconfitta con la Spagna e concentrarsi sulla sfida cruciale contro la Croazia.

La prova del fuoco

La partita di lunedì rappresenta una vera prova del fuoco per l’Italia contro la Croazia in questo Euro 2024, che deve fare affidamento sulla determinazione e sulla tattica per superare un avversario storicamente ostico. La Croazia, pur avendo mostrato segni di debolezza nelle prime partite del torneo, resta una squadra di grande talento e esperienza, capace di sorprendere in ogni momento.

La strategia di Spalletti sarà fondamentale, così come la forma fisica e mentale dei giocatori chiave. La sfida con la Croazia potrebbe decidere il futuro dell’Italia in questo campionato europeo, rendendo ogni decisione tattica e ogni prestazione individuale di vitale importanza.

Con le quote di Goralbet che riflettono un equilibrio sostanziale tra le due squadre, la partita si preannuncia avvincente e aperta a vari scenari. La possibilità di un gol nei primi minuti, come suggerito dalle quote, potrebbe cambiare radicalmente l’andamento del match, aumentando la pressione e l’intensità del gioco. Allo stesso modo, un gol nei minuti finali potrebbe risolvere una partita combattuta fino all’ultimo secondo.

In conclusione

In conclusione, la partita tra Italia e Croazia sarà un evento cruciale per il Gruppo B di Euro 2024. Gli Azzurri dovranno mettere da parte le delusioni passate e affrontare la sfida con determinazione e concentrazione, cercando di sfruttare ogni opportunità per raggiungere gli ottavi di finale.

Con il supporto dei tifosi e una strategia ben definita, l’Italia ha tutte le carte in regola per superare questo ostacolo e continuare il suo cammino nel torneo.

Related Post

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *.

*
*
You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>